26 settembre 2018

AquilArtes e Polo Museale dell’Ateneo aquilano

Share

E’ stato inaugurato martedì 25 settembre presso la Facoltà di Lettere la Collezione di Archeologia del Polo Museale dell’Ateneo aquilano – PoMAq. Per l’Associazione AquilArtes è stato un vero piacere collaborare per la realizzazione dei supporti tattili in Braille e i video in LIS presenti nell’area espositiva. Nel rispetto delle finalità dell’associazione e con impegno, abbiamo contribuito a rendere più accessibili  gli spazi museali dell’Ateneo alle persone con disabilità sensoriali.

Le barriere architettoniche così come quelle sensoriali non possono e non devono essere una discriminante per partecipare a un evento o visitare uno spazio museale. Le barriere sensoriali, a differenza di quelle architettoniche, sono invisibili e, non conoscendole, sono di difficile individuazione. Sono spesso infatti problema solo di chi le vive. E’ fondamentale che un’Istituzione come l’Università si renda promotore della Cultura dell’Accessibilità e faccia sì che i propri studenti possano avvicinarsi ai numerosi aspetti delle diversità, conoscere le disabilità e comprendere di conseguenza l’importanza in uno spazio museale, ad esempio, di un video in LIS o di una tavola in Braille. Importanza non solo per la funzione che svolgono, ma anche per i concetti di inclusione e integrazione che custodiscono.

Anche in questa occasione, il lavoro svolto è stato frutto della collaborazione con il Centro di Servizi per il Volontariato della Provincia dell’Aquila e con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – sezione provinciale dell’Aquila. Un ringraziamento particolare va al Presidente Antonio Rotondi per la sua disponibilità e inesauribile pazienza. Esprimo profonda riconoscenza anche nei confronti di Francesca Pallotta e Giorgia Rampa per la loro insostituibile presenza relativamente alle trasposizioni in Lingua dei Segni Italiana.

Prendo consapevolezza che la collaborazione, anche questa volta, ha portato ad arricchirci grazie “alle nostre reciproche differenze” (Paul Valery) e a ricordarci che dobbiamo intendere la diversità mai come un limite ma come un orizzonte da superare.

Grazie alle persone con disabilità uditiva e visiva presenti all’inaugurazione, la loro presenza e partecipazione ogni volta ci spinge a continuare le nostre attività e a tentare di fare sempre meglio.

Non posso non ringraziare, infine, il Comitato del Polo Museale dell’Ateneo aquilano nelle persone di Giovanna Millevolte, Alfonso Forgione e Marco Di Francesco per averci consentito di contribuire, nel nostro piccolo, ad un grande progetto per la città dell’Aquila.

Sofia Leocata – Presidente Associazione AquilArtes

13 agosto 2018

Le Visite Sensoriali di AquilArtes – Agosto 2018

Share

“La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso tra tutti, anziché diminuire diventa più grande” (Hans Georg Gadamer).

E’ questo il motto dell’Associazione AquilArtes che, in occasione della 724esima edizione della Perdonanza Celestiniana, organizza a L’Aquila presso la Basilica di Santa Maria di Collemaggio visite guidate per persone con disabilità sensoriali.

Sabato 25 agosto 2018 alle ore 10,30 sarà dedicato alle persone con disabilità visiva con lo svolgimento di una visita tattile con guida specializzata e domenica 26 agosto alle ore 11.00 è prevista una visita in LIS (Lingua dei Segni Italiana) con guida madrelingua.

L’evento è realizzato insieme alla preziosa collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi dell’Aquila e la partecipazione dell’Ente Nazionale Sordi.

L’Associazione AquilArtes è da anni impegnata nell’ambito della fruibilità dei beni culturali da parte di
persone con esigenze specifiche occupandosi della realizzazione di percorsi culturali universalmente accessibili: con la convinzione che le barriere architettoniche, così come quelle sensoriali, non debbano essere, al giorno d’oggi, la discriminante per visitare una chiesa, un museo o partecipare a un evento culturale.

Per una migliore organizzazione dell’evento si chiede gentile prenotazione telefonicamente al n. 3494542826 (anche tramite sms o WhatsApp). La partecipazione è gratuita.

Al seguente link http://www.aquilartes.it/visita-guidata-in-lis/ è possibile visionare il messaggio promozionale dell’evento in Lingua dei Segni Italiana.

24 novembre 2017

“Le visite sensoriali di AquilArtes” – Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità

Share

 “La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso tra tutti, anziché diminuire diventa più grande” (Hans Georg Gadamer).

Le bellezza si guarda, si ascolta e si tocca! In occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, l’Associazione AquilArtes organizza a L’Aquila presso il MuNDA – Museo Nazionale d’Abruzzo, visite guidate per persone con disabilità sensoriali.

Sabato 02 dicembre 2017 sarà dedicato alle persone con disabilità visiva con lo svolgimento di una visita con guida specializzata alle ore 10.00, 11.00 e 12.00 in occasione della quale sarà possibile esplorare tattilmente alcune delle opere presenti nel Polo Museale e domenica 03 dicembre alle ore 16.00 è prevista una visita in LIS (Lingua dei Segni Italiana) con guida madrelingua.

All’evento, realizzato insieme alla preziosa collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi dell’Aquila, è già prevista la partecipazione dei soci delle Unioni Ciechi della Regione Abruzzo oltre che di persone afferenti all’Ente Nazionale Sordi.

L’Associazione AquilArtes, impegnata nell’ambito della fruibilità dei beni culturali da parte di persone con esigenze specifiche, ringrazia il Direttore del Polo Museale d’Abruzzo Lucia Arbace e il Direttore del MuNDA Mauro Congeduti, per aver consentito la realizzazione di questa nuova iniziativa all’insegna dell’ “arte accessibile”.

Per una migliore organizzazione dell’evento si chiede gentile prenotazione telefonicamente al n. 3494542826 (anche tramite sms o WhatsApp). La partecipazione è gratuita.

Al seguente link http://www.aquilartes.it/visita-guidata-in-lis/ è possibile visionare il messaggio promozionale dell’evento in Lingua dei Segni Italiana.

20 luglio 2017

“Le visite sensoriali di AquilArtes” – Biennale Arteinsieme 2016/2017

Share

Nell’ambito della Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere promossa dal Museo Tattile Statale Omero di Ancona, l’Associazione AquilArtes organizza a L’Aquila sabato 22 luglio una visita tattile – sensoriale dedicata a persone con disabilità visiva.

In mattinata il percorso guidato, partendo alle ore 10,00 dalla Fontana Luminosa, interesserà il centro storico della città e i suoi monumenti principali; nel pomeriggio alle 15,00 la passeggiata sensoriale continuerà presso il Convento di San Giuliano dove si visiteranno la Chiesa, il chiostro seicentesco e il Conventino quattrocentesco. Durante l’itinerario guidato ci si avvarrà dell’ausilio di supporti tattili che  faciliteranno la visita ai partecipanti; appositamente per l’occasione sono stati realizzati delle traduzioni “da toccare” di alcune delle lunette affrescate del chiostro e del dipinto di Saturnino Gatti raffigurante il Beato Vincenzo dell’Aquila custodito all’interno della Chiesa.

All’evento, gratuito e realizzato insieme alla preziosa collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi dell’Aquila e della Provincia dei frati minori “S. Bonaventura”, è già prevista la partecipazione dei soci delle Unioni Ciechi di Teramo, Chieti e Pescara. Per consentire una migliore organizzazione è necessaria la prenotazione al n. 3494542826 oppure tramite mail all’indirizzo aquilartes@gmail.com (Per informazioni: www.aquilartes.it). Nel mese di agosto 2017 l’iniziativa verrà riproposta su richiesta.

La VII edizione della Biennale Arteinsieme – cultura e culture senza barriere, promossa dal Museo Tattile Statale Omero – TACTUS Centro per le Arti Contemporanee, la Multisensorialità e l’Interculturalità,  è realizzata in collaborazione con il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Fin dal 2003 (Anno Europeo del Disabile), il Museo Tattile Statale Omero promuove la manifestazione “Biennale Arteinsieme” allo scopo di favorire l’integrazione scolastica e sociale delle persone con disabilità e di quelle svantaggiate per provenienza da culture altre e per condizione sociale, attraverso la valorizzazione della cultura e dell’espressione artistica come risorse per l’educazione e la crescita personale di tutti. La manifestazione rappresenta un’occasione per accrescere gli scambi tra le istituzioni, contribuendo alla diffusione e alla promozione delle attività volte ad agevolare l’accessibilità al patrimonio culturale e museale.